giovedì 12 dicembre 2013

Caro Pallino.......

Caro Pallino,
il 17 dicembre saranno due anni da quando sei entrato a far parte della nostra famiglia. Due anni in cui abbiamo cercato di conquistare la tua fiducia, e tu di vincere le tue paure.

La prima volta che ti ho visto mi sono innamorata di te, il classico colpo di fulmine.... ma non potevo portarti a casa. Per fortuna tu e tua mamma avevate trovato stallo da Monia. Dopo poco lei è stata adottata, e qualche settimana più tardi anche per te è arrivata la bella notizia.... avevi trovato una famiglia e una casa. ma come accade ogni tanto, il destino (in forma di un'adottante poco paziente) ci ha messo lo zampino. Ti hanno restituito perché eri poco socievole. Lo stallo da Monia nel frattempo era stato occupato da un altro micio bisognoso e così ti hanno messo in pensione. Passarono i mesi e tu eri sempre là.... e così a dicembre abbiamo deciso di chiederti in adozione.
Quello che seguì era tutto tranne la procedura normale per un preaffido.....
SMS mio: "Lory, vorrei adottare Pallino".
SMS di Lory: "Pallino, l'adulto bianco e nero?"
IO: "Si, lui!"
Lei: "Ma lo sai che non ti verrà in braccio subito??!!"
Io: "Non c'è problema!!"
Lei: Quando te la vieni a prendere?

E così la mattina del 17 dicembre al casello autostradale è cominciata la tua nuova vita. Mio marito guidava e tu e io sul sedile posteriore a scrutarci per 600 km. E alla fine di questo viaggio ho capito che tu non eri "poco socievole e timido", ma pauroso per non dire terrorizzato.


Per qualche settimana sei vissuto sotto il letto ad incastro di mia figlia. Uscivi solo la notte per girare per casa, dato che le ciotole le avevi là sotto con te, la lettiera a un metro di distanza. E poi finalmente hai cominciato a girare anche di giorno. Per carità te la davi a gambe se incontravi qualcuno nella stessa stanza, ma eri comunque uscito dal tua nascondiglio. E così, prendendo sempre più confidenza in te stesso e con noi, sono passate le settimane, i mesi......due anni.


Oggi sei un micio affettuoso (a modo tuo, visto che non ti piace essere toccato più di tanto) che ha preso fiducia in se stesso e anche con noi. Vederti ben integrato con noi e i tuoi fratelli pelosi ci riempie di felicità. E' stata una strada tutta in salita per arrivare fino a qua, ma vedere come la notte dormi addosso a me 


è la conferma che hai superato le tue paure.
T.V.B
Penny

 

Pallino 163.jpg